Calcio Serie A. Anticipo: Inter corsara a Bologna

163

Inter's midfielder Felipe Melo, opposed by Bologna' forward Anthony Mounier, in action during the Italian Serie A soccer match Bologna Fc vs Fc Inter' at Renato Dall'Ara stadium in Bologna, Italy, 27 October 2015.ANSA/ GIORGIO BENVENUTI

Delio Rossi non è fortunato. Il suo Bologna mette alle corde l’Inter ma sono gli uomini di Mancini a prendersi l’intera posta. Dopo un primo tempo con i milanesi a fare da comparsa ed il Bologna a cercare il gol la svolta arriva nella ripresa quando Felipe Melo si fa espellere per doppio cartellino giallo. L’uomo in meno compatta l’Inter che sfruttando un errore della difesa emiliana passa in vantaggio. Brivido nell’ultima azione della partita quando Handanovic compie una parata spettacolare su Destro. Inter per 24 ore da sola in testa alla classifica in attesa delle risposte di Roma, Napoli, Lazio e Fiorentina.

Mancini: “rosso a Melo non c’era, sfortunati con Banti” – “Ho protestato per l’espulsione di Felipe Melo, per me non c’era: il calcio è un gioco di contatto, non si può continuare a mandare fuori gente in questo modo. Vogliamo migliorare il calcio e fischiamo 50 falli a partita? Secondo me certi contatti vanno lasciati correre, il contatto fa parte di questo sport. Credo che le espulsioni in generale siano troppe, due delle nostre tre di quest’anno non c’erano”. Lo ha detto a Mediaset, Roberto Mancini, dopo la vittoria in trasferta dell’Inter sul Bologna, nell’anticipo della 10/a giornata di Serie A. “Sulla mia espulsione, invece, bisogna chiedere all’arbitro, perché io non ho detto niente, assolutamente niente – aggiunge l’allenatore dei nerazzurri -. Con Banti ci eravamo già incontrati e siamo stati già sfortunati: da arbitro di porta contro la Fiorentina ci aveva dato un rigore contro dopo 2′. Per quanto riguarda la partita, nel primo tempo non avevamo intensità, al contrario della ripresa: primo tempo non bene, secondo sì. Dobbiamo cercare di migliorare anche sotto questo aspetto”. “Nell’intervallo sono uscito presto dallo spogliatoio, perché c’era poco da dire – conclude – c’era solo da giocare. Provo piacere per il ritorno al gol di Icardi e anche per Adem, che ha fatto un bel assist”.

Delio Rossi: ” siamo stati sfortunati. Se avessimo pareggiato o vinto non avremmo rubato nulla. L’avversario era forte ma avremmo potuto ottenere un risultato importante per morale e classifica”.

 

Samir Handanovic: “sabato con la Roma una grande sfida. Ho fatto una grande parata ma è il mio mestiere. Domenica sfida importante con la Roma. All’Inter manca l’allenamento e fare tempi e movimenti. Non è facile abbiamo cambiato 9 giocatori dallo scorso anno. Sul rinnovo del contratto non ci sono problemi. Inter da scudetto? Dobbiamo migliorare in tutto”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.