CEV Champions League: Savino del Bene ok. Coach Barbolini post partita: “Il primo gradino è superato

18

Cev – Appena 24 ore dopo la sfida d’andata la Savino Del Bene Scandicci torna in campo contro il Tent Obrenovac per il match di ritorno del primo turno preliminare della CEV Champions League. La Savino Del Bene, dopo aver vinto 3-0 nella gara di ieri, ha praticamente in tasca il pass per la secondo turno preliminare, ma per avere la certezza dell’approdo al prossimo turno deve vincere almeno due set nella gara di ritorno.

Anche il match di ritorno si disputa tra le mura del Palazzetto dello Sport di Scandicci e per l’occasione coach Barbolini sceglie un 6+1 leggermente diverso da quello visto nel match di andata. Camera è confermata al palleggio, Stysiak ritorna nel ruolo di opposto e sostituisce una Drewniok grande protagonista del primo incontro. Cecconello, dopo aver fatto il suo esordio europeo nella partita di andata, lascia il posto a Popovic, schierata nel reparto centrali insieme a Lubian. In banda invece è confermata Bosetti, mentre Courtney sostituisce Markovic. In veste di libero infine è confermata Carocci.

Coach Grsic conferma invece la formazione del Tent Obrenovac, che scende in campo con lo stesso 6+1 dell’andata. Jaksic al palleggio, Caric opposto, Djurovic e Kurtagic come centrali, Lazic e Cvetkovic in banda e Gocanin come libero.

Dopo la sconfitta della gara d’andata il Tent Obrenovac non vuole che anche il match di ritorno sia senza storia e che abbia un risultato scontato. L’avvio delle serbe è positivo e le ragazze di Grsic acquistano fiducia scambio dopo scambio. Avanti 4-2 il Tent viene acciuffato sul 4-4 con due muri consecutivi di Lubian. Il match rimane equilibrato, anche se la Savino Del Bene tornata in vantaggio con una caparbia Popovic (5-6). Il Tent rimane comunque in scia alla Savino Del Bene e pareggia sul 14-14 con Cvetkovic. Un ace di Mitrovic (16-14) porta le serbe in vantaggio per due punti e costringe Barbolini al time out. Il Tent riesce a giocare alla pari con la Savino Del Bene e la formazione scandiccese, dopo essere tornata in parità (17-17), non riesce ad allungare. Ad ogni modo Stysiak, determinante con le sue giocate in attacco, segna il 18-20 e costringe il Tent Obrenovac a fermare la gara di nuovo. Dopo la pausa le serbe accorciano il gap e tornano sul -1 (22-23) costringendo Barbolini al time out. Alla ripresa delle ostilità Stysiak non vacilla e consegna il set alla Savino Del Bene (23-25).

Nel secondo set la maggior qualità della Savino Del Bene viene fuori. Scandicci vola sull’1-4, il Tent prova la reazione, ma Stysiak mortifica le serbe con la sventola del 4-9. Scandicci arriva sul +8 (5-13) e poi spezza il set con due muri consecutivi, uno in solitaria di Courtney e uno di Bosetti (8-16). Coach Grsic ricorre ad un time out per provare a cambiare l’andamento dell’incontro, ma la Savino Del Bene non lascia spazio per la rimonta e chiude il set con il punteggio di 17-25.

Con la vittoria dei primi due set la Savino Del Bene ottiene la matematica qualificazione al prossimo turno dei preliminari di Champions League. La Savino Del Bene si rilassa, il Tent Obrenovac invece continua a giocare per chiudere con onore l’avventura europea. Dopo un avvio equilibrato, in cui Barbolini da spazio anche a Cecconello, la Savino Del Bene va sul +4 con l’ace di Bosetti che porta il punteggio sull’11-15. Con due ace consecutivi di Stysiak il gap si allarga ancora (12-18) e Grsic chiama così un time out. Al rientro in campo però Cecconello segna due punti consecutivi (12-20). Sotto di otto punti Grsic da spazio anche alle seconde linee della sua squadra. È il preambolo alla conclusione dell’incontro, che termina con il 14-25 del terzo set.

La Savino Del Bene si impone per la seconda volta con il risultato di tre set a zero, supera il turno e ora potrà dedicare la sua attenzione al campionato, in attesa di scoprire la rivale che dovrà affrontare nel prossimo turno preliminare della CEV Champions League.

Coach Barbolini post partita: “Il primo gradino è superato e lo abbiamo superato anche abbastanza bene. È difficile giocare in due giorni consecutivi e ci sta che ci sia un po’ di calo di ritmo. Dopo il primo set, dove loro hanno giocato bene e battuto molto bene, siamo riusciti a prendere un po’ le misure. Il prossimo turno sarà molto più difficile, attendiamo di vedere chi si qualificherà.”

Tent Obrenovac – Savino Del Bene Scandicci: 0-3 (23-25, 17-25, 14-25)

Tent Obrenovac: Djurovic 2, Isailovic n.e., Susic 1, Jaksic 2, Pakic (L2), Cvetkovic 5, Kurtagic 2, Malesevic 3, Mijatovic 2, Lazic 10, Caric 10, Mitrovic 4, Danilovic 1, Giocanin (L1). All.: Grsic M.

Savino Del Bene Scandicci: Stysiak 27, Malinov n.e., Popovic 6, Markovic n.e., Pietrini n.e., Merlo (L1) n.e., Lubian 5, Carocci (L2), Cecconello 3, Samadan n.e., Drewniok, Bosetti 6, Courtney 7, Camera 2. All.: Barbolini M.

Arbitri: Luts K. (BEL) – Kaiser C. (FRA)

Durata: 1 h 15′ (29′, 24′, 22′)

Attacco (Pt%): 35% – 42%

Ricezione Pos% (Prf%): 39% – 70% (22% – 35%)

Muri Vincenti: 6 – 10

Ace: 2 – 4




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *