Master Group Sport Volley Cup A1: METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-22, 18-25, 28-26, 21-25, 13-15)

volley imoco santini

Un’Imoco Volley guerriera coglie a Montichiari una soffertissima decima vittoria consecutiva, stavolta al tie break dopo due ore di combattimento che lasciano presagire un’altra battaglia campale mercoledì al Palaverde nel quarto di finale di Coppa Italia, proprio contro la Metalleghe Sanitars. Il 3-2 conquistato dalla squadra di coach Mazzanti è stato un grande successo di squadra, impreziosito dalle prestazione-monstre delle due USA Rachael Adams (26 punti e 5 muri) e Megan Easy (31 punti e 5 muri). Il successo consente a Conegliano di conquistare la vetta solitaria della classifica, staccando di una lunghezza Piacenza e di 4 punti Casalmaggiore, entrambe ko nel turno odierno.

Sestetti in campo come da previsioni, con Arrighetti schierata da Mazzanti assieme ad Adams al centro, Robinson e Easy in banda, Glass incrociata ad Ortolani e De Gennaro libero. Barbieri mette in campo Dalia e Tomsia, Brinker e Barcellini, Gioli e Sobolska, con Carocci libero. Dalia smista i palloni variando il gioco e Montichiari – molto concentrata – arriva al time out tecnico aventi 12-10. Le bresciane giocano tutto il set senza commettere alcun errore e costringono Conegliano a rincorrere; da 20-15 le pantere ritornano grazie ad Easy e Adams a muro: 20-21, ma la grinta di Metalleghe Sanitars è tutta nella fast di Gioli per il 25-22.

Le pantere tornano in campo e cercano il gioco veloce; Montichiari non si fa intimidire, risponde palla su palla con ordine, ma deve rincorrere: 8-12 e 14-18, con Adams efficacissima a muro. Un ace e le botte dal centro permettono a Imoco di chiudere 25-18.

Metalleghe Sanitars riparte alla carica e ottiene un break grazie a muro, precisione e concentrazione in attacco e tanta determinazione in difesa. Mazzanti inserisce Nicoletti per Ortolani e Crisanti per Arrighetti; Adams – sempre in cattedra a muro e in attacco con palla veloce – guida il recupero da 14-17 a 17 pari. Montichiari non subisce e anzi mette più cuore che mai; 21-18. Brinker e Carocci difendono tutto, Tomsia mura e va a segno per il 22-19. Mazzanti fa girare le sue: dentro anche Santini e Serena, ma Tomsia a muro trascina. Conegliano annulla 4 set ball e si va ai vantaggi: un boato segue il muro di Tomsia che chiude 28-26.

Mazzanti conferma Crisanti al centro e Nicoletti opposto: il muro di Conegliano innesca un parziale di 4-0 che porta Imoco avanti 15-11; Lombardo fa rifiatare Barcellini e Lualdi rileva Sobolska; Montichiari si fa sotto 14-16 e 20-21, ma un ace di Robinson gira il set e si va al tie break con un finale di 21-25.

Tie break che parte in salita: Conegliano infila un 4-0, ma Dalia e compagne non stanno a guardare. Adams attacca tutto, ma la tempra bresciana permette di agganciare a 12 con una palla tirata senza paura da Brinker. Il match alla fine è della capolista che porta via un 15-13 e tanti applausi per la gara bellissima.

Barbieri: “E’ un punto importante a conferma che abbiamo lavorato bene sia sull’aspetto psicologico di approccio alla gara, che su quello tecnico: loro sono una squadra con una fisicità pazzesca, ma abbiamo fatto più muri noi alla fine. Vuol dire che abbiamo attaccato variando tanto i colpi e stasera abbiamo giocato una gran bella pallavolo”.

Mazzanti: “Montichiari ha approcciato la partita meglio di noi e non ha mai mollato, ma il match è svoltato quando siamo riusciti a giocare di più al centro. Sono contento che abbiamo vinto, ma di più che abbiamo faticato, così mercoledì per la gara di Coppa Italia entreremo in campo più centrati”.

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 2-3 (25-22, 18-25, 28-26, 21-25, 13-15)
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Carocci (L), Dalia 1, Brinker 12, Tomsia 29, Barcellini 8, Lualdi, Mingardi, Lombardo 2, Sobolska 8, Gioli 18. Non entrate Zecchin. All. Barbieri.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 2, Serena, Ortolani 4, Santini, Adams 26, Robinson 15, De Gennaro (L), Easy 31, Arrighetti 6, Crisanti 6, Nicoletti 9, Barazza. Non entrate Vasilantonaki, De Bortoli. All. Mazzanti.
ARBITRI: Talento, Puletti.
NOTE – durata set: 26′, 22′, 34′, 23′, 15′; tot: 120′.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *