Master Group Sport Volley Cup A1- Liu Jo perfetta al PalaYamamay

112

volley  pomi stevanovic e Lauren Gibbemeyer

Bottino pieno per capitan Di Iulio e compagne nella doppia sfida del PalaYamamay. Anche questa sera le bianconere hanno chiuso 3-0 il match contro il Club Italia, non concedendo nulla ad un avversario sempre temibile ed imprevedibile.

La Liu Jo Modena bissa il successo di domenica contro Busto Arsizio e conquista nuovamente il PalaYamamay, battendo per 3-0 il Club Italia nell’anticipo della 17^ giornata della Master Group Sport Volley Cup. Un match condotto con autorità dalle bianconere di Alessandro Beltrami, brave a limitare il gioco di palla alta delle azzurrine e a non concedersi distrazioni. I tre punti consentono alle emiliane di appaiare Novara al quarto posto, seppure le piemontesi, così come le altre tre squadre che precedono in classifica la Liu Jo, scenderanno in campo mercoledì alle 20.30 per completare il turno infrasettimanale (tutto in diretta su LVF TV). Per le ragazze di Cristiano Lucchi un passo indietro rispetto alla positiva prestazione di Piacenza, a partire dall’efficacia del servizio e dalla gestione delle palle sporche.

Risultato finale:

CLUB ITALIA 0
LIU•JO MODENA 3
Durata dell’incontro: 1h 9min
Risultati parziali:

19-25

15-25

18-25

Primo arbitro: Massimo Florian
Secondo arbitro: Roberto Boris

CRONACA DELLA PARTITA

Primo set.

A quarantotto ore di distanza dalla sfida con Busto Arsizio coach Beltrami ripropone il suo sestetto più collaudato con Ferretti in cabina di regia, Diouf in diagonale a lei, capitan Di Iulio e Horvath in posto quattro, Heyrman e Folie al centro con Arcangeli libero.

Per il Club Italia c’è Malinov al palleggio, Piani opposta, D’Odorico e Egonu in posto quattro, Danesi e Berti al centro con Spirito libero.

Un’invasione a rete di Modena apre la gara che si snoda sul filo dell’equilibrio nella primissima fase. Heyrman trova un ace per l’1-2 poi c’è quello di Horvath per il 4-6, ma dall’altra parte Malinov cerca subito Egonu che diventa il punto di riferimento offensivo della squadra. La pipe di Di Iulio porta le squadre al time out tecnico sul 10-12, poi Folie mette a terra il pallone successivo e dal servizio crea il break più importante del parziale, con due ace e uno mezzo che viene poi concretizzato dall’attacco di Diouf. Coach Lucchi si gioca in questo frangente entrambi i propri time out discrezionali e rinforza la linea di ricezione con l’inserimento in seconda linea di Minervini per Egonu. Non bastano, però, questi accorgimenti per riaprire un parziale che si chiuderà 25-19 per Modena con la battuta out di Malinov.

Secondo set.

Tre punti di Diouf inframezzati da un muro di Folie aprono il secondo parziale con lo scatto di Modena per 5-2, poi l’attacco di capitan Di Iulio porta a quattro le lunghezze di distanza. In casa Club Italia cambia quindi il palleggio con Orro che rileva Malinov e per prima cosa riesce a mettere in partita D’Odorico che con tre attacchi quasi consecutivi mantiene le sue a contatto. Il mani out di Diouf porta il set al time out tecnico sul 12-9, Piani trova il punto del meno due al ritorno in campo poi Diouf e Folie sono protagoniste nella progressione decisiva che non lascia scampo al Club Italia. Le bianconere stringono anche a muro, in special modo coi centrali, e chiudono proprio grazie a questo fondamentale con il 25-15 firmato da Folie che ferma Berti in fast.

Terzo set.

Si riparte con i sestetti d’inizio gara ad eccezione di Orro per Malinov nel Club Italia e si riparte in equilibrio come i parziali precedenti. Qualche errore qua e là non consente alle padrone di casa di prendere il comando delle operazione, vantaggio che però arriva sul 9-8 con l’ace di Egonu. Reazione immediata delle ragazze di coach Beltrami che con Horvath ed il muro di Diouf ribaltano tutto e portano il set al time out tecnico sul punteggio di 9-12. Sembra riproporsi il copione dei set precedenti, ma le padrone di casa rimangono a contatto con Piani, senza però dare la sensazione di poter operare il ricongiungimento. Sul 16-18 firmato dall’attacco out di Horvath c’è l’ultimo momento di equilibrio perché poi le bianconere cambiano marcia e chiudono 18-25 con l’ace di Folie.

La palleggiatrice Francesca Ferretti: “Volevamo tornare a Modena felici e con punti in carniere, ce l’abbiamo fatta, ma chiaramente non è stato facile. E’ sempre difficile restare fuori e sono servite tante piccole cose che ci hanno portato a questi due risultati. Sia domenica che oggi siamo state brave, il Club Italia sta dando filo da torcere a tutte e non dovevamo sottovalutarle, abbiamo anche scelto bene quando era il momento di spingere. Loro giustamente giocano così, tranquille, sono giovani che non hanno la pressione di arrivare ai play off e a volte giocano sbagliando, ma altre facendo anche grandissime cose. Per quanto riguarda la partita di domenica, invece, giocare al PalaYamamay con Busto Arsizio è sempre molto emozionante, è un bellissimo ambiente e vincerci dà sempre gusto. Siamo state molto brave a riprenderci perché arrivavamo dalla brutta sconfitta con Montichiari e volevamo dimenticare in fretta. Lo abbiamo fatto, ora testa a Novara, ci prepareremo bene a questo appuntamento sapendo che adesso il calendario diventa più complicato. Pensiamo comunque a noi più che alle altre, a fare il nostro gioco e a stare sempre al meglio fisicamente, provando a giocare la pallavolo che ci ha caratterizzato fino adesso”.

La schiacciatrice Dora Horvath: “Il nostro obiettivo era chiudere queste due partite portando a casa in totale sei punti e prepararci alla sfida di domenica con Novara. E’ stata una partita difficile perché con il Club Italia non puoi mai sapere cosa aspettarti, possono fare cose meravigliose e per questo dovevamo stare molto attente. Le abbiamo messe in difficoltà con la battuta, hanno sofferto un po’ in ricezione e questo ci ha reso la vita un po’ più facile. In vista della Coppa Italia ci serve fare queste partite, speriamo di continuare così. Adesso arrivano due settimane molto intense e importanti, dobbiamo concentraci sia sul campionato che sulla Coppa Italia”.

Il coach Alessandro Beltrami: “A parte alcune cose tecniche che c’erano da sistemare volevo vedere più aggressività ed ordine in difesa, in queste due partite siamo stati veramente bravi in questi fondamentali e dalla prima alla seconda di queste due partite siamo stati bravi a migliorare a muro. L’atteggiamento che volevo è vedere una squadra che prova a fare, in battuta e in attacco dove a volte siamo un po’ timidi, ma la richiesta più grande era reagire in base a ciò che offriva la partita, trovare soluzioni che ci portassero avanti mantenendo quel muro e difesa che possono fare la differenza. Questo c’è stato, abbiamo fatto decisamente un passo avanti rispetto alle prime due partite di ritorno a prescindere dal risultato, anche se vincere due partite 3-0 in trasferta non è così scontato, specialmente quella di domenica davanti a tanti spettatori. Come già detto nei giorni scorsi con la squadra stiamo parlando di non scendere sotto una certa valutazione di prestazione, dobbiamo lavorare per giocare da qui in meglio cercando di risolvere i momenti difficili senza forzare, fare errori o cercare situazioni improbabili. Adesso le partite che ci aspettano sono da giocare dal sette in su come valutazione, dobbiamo alzare l’asticella da tanti punti di vista anche se stasera, nonostante i tanti errori del Club Italia, siamo stati attenti e abbastanza coraggiosi. Dobbiamo esserlo anche nelle prossime partite e reagire allo stesso modo alle cose che succedono. Sicuramente giocheremo con squadre relativamente più forti di noi e dobbiamo mettere in campo tutto senza paura. Non c’è niente da perdere, ma si può vincere, ci vuole un atteggiamento positivo sapendo di essere competitivi, che possiamo giocare veloci e spingere come fatto nelle partite di andata”.

“Abbiamo commesso troppi errori – ammette Sofia D’Odorico, capitano del Club Italia -, sicuramente una prova peggiore rispetto a Piacenza. Probabilmente non abbiamo recuperato fisicamente da quella trasferta, ma anche le sconfitte aiutano a crescere. Sono sicura che miglioreremo già dalla prossima gara: a Volleyland (sabato sera contro Montichiari, ndr) ci sarà un sacco di gente e ci teniamo a fare bella figura”.

Venivamo da un ritiro di 4 giorni molto pesante, il successo non era scontato – racconta Valentina Diouf, top scorer con 14 punti -. Siamo state brave a tenere il ritmo sempre alto e a non subire il loro gioco di palla alta. Per noi era importante fare 6 punti qui perché poi il calendario ci metterà di fronte a sfide più difficili. Migliorare in difesa? Ci sto lavorando un sacco, così come sulla rapidità di movimento”. “Il nostro allenatore ci aveva chiesto di non sbagliare le cose facile e di divertirci in campo – aggiunge Raphaela Folie, autrice di 4 muri e 3 ace -. Siamo state molto attente e abbiamo fatto il nostro dovere”.

IL TABELLINO DELL’ANTICIPO:
CLUB ITALIA – LIU JO MODENA 0-3 (19-25, 15-25, 18-25)
CLUB ITALIA: Malinov 1, Spirito (L), D’odorico 6, Egonu 10, Orro 2, Piani 11, Danesi 3, Berti 5, Minervini (L). Non entrate Bonvicini, Guerra, Botezat, Zanette. All. Lucchi.
LIU JO MODENA: Gamba (L), Heyrman 8, Di Iulio 8, Folie 13, Arcangeli (L), Ferretti 1, Diouf 14, Starovic, Horvath 7. Non entrate Bertone, Carraro, Rivero, Squarcini Federica, Scuka. All. Beltrami.
ARBITRI: Florian, Boris.
NOTE – durata set: 24′, 22′, 23′; tot: 69′.

IL PROGRAMMA DELLA 17^ GIORNATA
Martedì 2 febbraio ore 20.30 (diretta Rai Sport 1 e Rai Sport HD)
Club Italia – Liu Jo Modena 0-3 (19-25, 15-25, 18-25)

Mercoledì 3 febbraio ore 20.30 (diretta LVF TV)
Metalleghe Sanitars Montichiari – Pomì Casalmaggiore ARBITRI: Prati-Guarneri
Savino Del Bene Scandicci – Nordmeccanica Piacenza ARBITRI: Saltalippi-Turtù
Obiettivo Risarcimento Vicenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio ARBITRI: Puletti-Sessolo
Igor Gorgonzola Novara – Il Bisonte Firenze ARBITRI: Zavater-Piubelli
Imoco Volley Conegliano – Sudtirol Bolzano ARBITRI: Oranelli-Vagni
Riposa: Foppapedretti Bergamo

LA CLASSIFICA:
Imoco Volley Conegliano 35, Nordmeccanica Piacenza 35, Pomì Casalmaggiore 34, Igor Gorgonzola Novara* 32, Liu Jo Modena** 32, Foppapedretti Bergamo 23, Savino Del Bene Scandicci* 22, Metalleghe Sanitars Montichiari 21, Unendo Yamamay Busto Arsizio 18, Club Italia 13, Obiettivo Risarcimento Vicenza 10, Sudtirol Bolzano 10, Il Bisonte Firenze 6.
* una partita in meno
** una partita in più




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.