Zemanlandia: il Foggia ne fa quattro al Potenza

179

Zemanlandia – Successo dei rossoneri nella ‘prima’ casalinga in campionato. Al 4’ del primo tempo la sblocca Ferrante. Nella ripresa il Potenza spaventa i padroni di casa con Salvemini, ma nel miglior momento degli ospiti arrivano i gol di Petermann. Merkaj e Curcio per una meritata vittoria.

Bene i rossoneri nella prima frazione, già sbloccata al 4’ con il primo sigillo in campionato di Alexis Ferrante, bravo a battere di testa su traversone da destra di Merkaj.

Ritmi sostenuti e diverse le occasioni dei rossoneri, che però a inizio ripresa subiscono il ritorno degli ospiti. L’ottimo approccio della squadra di Gallo trova il premio all’8’ della ripresa con Salvemini, che fulmina – con l’ausilio del palo – Alastra, beneficiando della pregevole sponda di Romero.

A spezzare l’inerzia, sono i cambi di Zeman. Con Petermann e Di Grazia il Foggia si ridesta ed è proprio l’ex Cesena, al 24’, riportare avanti i suoi con un sinistro violento dai 20 metri. Il gol, di fatto, spacca in due la partita, il Potenza viene spazzato via nel giro di sei minuti: Merkaj al 28’, servito da Di Grazia, e Curcio (al termine di un meraviglioso dai e vai con Merkaj) in contropiede la chiudono. Zeman gradisce, lo ‘Zac’ ringrazia. E sabato prossimo, si bissa con la Turris.

Buona prestazione, sono contento ma speriamo che i ragazzi si applichino sempre di più”. Con queste parole mister Zeman commenta a caldo il 4-1 con il Potenza. Sul tridente offensivo si dichiara compiaciuto perché “si sono proposti spesso”.

Rispetto ai cambi effettuati ritiene che: “Hanno inciso perché hanno fatto gol e hanno cercato di dare profondità al gioco”.

Sulla condizione atletica della squadra Zeman è convinto: “E’ aumentata rispetto al 50% di fine agosto, mi sono piaciuti perché non hanno rinunciato a correre e quando si lamentano che hanno mal di gambe sono contento”.

Nel frattempo quella che all’inizio sembrava una semplice boutade da social più che una mera suggestione, sta invece assumendo i connotati di una notizia concreta. Oliver Kragl sta per tornare a Foggia. L’esterno tedesco, di recente svincolatosi dal Benevento, è a un passo dal vestire nuovamente la maglia rossonera, dopo la stagione e mezza vissuta in B tra il gennaio del 2018 e il maggio del 2019. Una esperienza, purtroppo, chiusasi con la retrocessione in serie C e la successiva mancata iscrizione al campionato del club, poi dichiarato fallito. Tuttavia, l’infausto epilogo non fu sufficiente per stemperare il forte legame tra il tedesco e la città di Foggia, dove decise di convolare a nozze con la soubrette Alessia Macari.

Seguì lo svincolo e il passaggio al Benevento di Pippo Inzaghi, nelle cui file il tedesco mise a referto 5 gol in 28 presenze festeggiando con le ‘streghe’ la vittoria del campionato e il ritorno in massima serie. Un po’ meno foriera di soddisfazioni è stata la stagione scorsa, cominciata a Benevento prima del ritorno in prestito nella serie cadetta con la maglia dell’Ascoli, caratterizzata da alcuni problemi fisici.

Il diesse Pavone avrebbe già trovato l’accordo con l’esterno, il che conferma implicitamente il placet tecnico di mister Zeman. L’ultimo step che precederà la firma sul contratto è rappresentato dalle visite mediche alle quali dovrà sottoporsi il giocatore. Poi sarà la volta dell’annuncio che potrebbe arrivare già nel weekend. Subito dopo la società dovrà decidere quale giocatore attualmente in rosa dovrà essere estromesso dalla lista (attualmente gli slot sono tutti occupati) per liberare il posto al tedesco.

A confermare il grande ritorno sono gli indizi social dell’esterno mancino, che sulla propria pagina Instagram ha ri-condiviso nelle stories decine di post a lui dedicati da parte di decine di tifosi rossoneri, che non hanno dimenticato il suo sinistro devastante



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.